Terremoto in Abruzzo

Pubblicato il 2009-04-14

La Comunità Italo-Canadese del Quebec continua la raccolta fondi per aiutare i sinistrati terremoto in Abruzzo

Montreal, 14 aprile 2009 - La comunità italo-canadese del Quebec continua ad essere  profondamente rattristata in seguito al violento terremoto che lunedi 6 aprile ha scosso l’Abruzzo, regione del centro Italia. Le manifestazioni di solidarietà e la mobilitazione dei vari organismi sono state istantanee. 

In effetti, appena ricevuta la notizia del terremoto, la comunità ha subito lanciato l’operazione « S.O.S. Abruzzo », una raccolta  fondi destinata a sostenere le operazioni di assistenza a medio e lungo termine dei sinistrati in vista della ricostruzione. Il  Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi (Regione Quebec), in collaborazione con vari organismi affiliati, ha immediatamente creato un comitato Ad hoc per coordinare al meglio questa importante raccolta fondi. 

Grazie al radiothon organizzato il 10 aprile scorso, in collaborazione con la stazione radio CFMB 1280 AM, è stata già raccolta la somma di 80.000 dollari destinati ai terremotati. Dopo il successo di questo primo intervento, un secondo radiothon avrà luogo mercoledi 15 aprile presso il ristorante «Dai Baffoni» situato al 6859, boulevard Saint-Laurent (angolo Dante) dalle ore 8 alle 18.

Inoltre, il comitato Ad hoc ha lanciato venerdi scorso anche l’Operazione Grandi Donatori con l’obiettivo di sollecitare la massima adesione da parte dei membri influenti della comunità italo-canadese e della società quebecchese, dando prova della loro grande generosità contribuendo così in modo determinante all’« S.O.S. Abruzzo ».

Il comitato stesso, insieme all ‘intera comunità, desidera sottolineare l’importante appoggio della Croce Rossa canadese, garante dei fondi raccolti, e che provvederà in seguito ad inviare alla Croce Rossa italiana l’intera somma per coordinare efficacemente i soccorsi sul luogo.

Le squadre di soccorso della Croce Rossa italiana sono intervenute sul luogo sin dalle primissime ore seguite al sisma, restando sempre in stato d’allerta e conducendo senza sosta operazioni sanitarie, di assistenza, logistica e sostegno umanitario di varia natura.

La Croce Rossa italiana continua ad essere attiva nella fase di emergenza di questa catastrofe. In concreto, potrà successivamente effettuare valutazioni più approfondite dopo aver fatto fronte ai bisogni immediati in materia di ripari provvisori, di cure per i feriti e di recupero delle persone decedute. Tali valutazioni permetteranno d’identificare in che modo la Croce Rossa canadese potrà meglio affiancare la Società gemella nelle prossime fasi. «  Secondo l’esperienza acquisita a livello mondiale, sappiamo che l'aiuto fornito si inserisce nel lungo termine, anche dopo la fine delle scosse » ha dichiarato il Direttore generale della Croce Rossa canadese, divisione del Quebec, Michel Léveillé.

Il comitato ringrazia di vero cuore la comunità quebecchese per la solidarietà manifestata verso i terremotati dell’Abruzzo. Nell’occasione, il sostegno e il coinvolgimento dei mezzi d’informazione ad ogni livello si sono rivelati molto preziosi.

L’ avvocato Antonio Sciascia, Presidente del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi (Regione Quebec), ha parole d’encomio per lo slancio dimostrato dalla gente nella campagna: « La reazione e la mobilitazione della comunità italiana e dell’intera popolazione quebecchese sono state fantastiche. Grazie alla generosità e alla solidarietà di tutte le persone coinvolte,  vicine e lontane,  nel «S.O.S. Abruzzo », siamo convinti di poter fare la nostra parte ».

Da parte sua Salvatore Agostino, Presidente dell’Associazione per la promozione della Piccola Italia (APPI), ha dichiarato che l’Associazione così come l’insieme della comunità parteciperà col proprio contributo alla raccolta fondi promossa. Il signor Agostino è particolarmente toccato dagli avvenimenti e preoccupato della sorte delle vittime del sinistro ed invita la comunità dei commercianti a fare la propria parte.

Ricordiamo che i doni tramite assegno bancario per la raccolta fondi « S.O.S. Abruzzo » debbono essere intestati a:

« FCCI»  o «S.O.S. Abruzzo » 

8370 Lacordaire, suite 300

Montréal, Québec, H1R 3Y6.

Tutti i contributi e doni possono anche essere effettuati nei modi seguenti :

- Recandosi ad una delle succursali della Banque Laurentienne, Banque Nationale o Cassa popolare canadese-italiana della regione di Montreal  

-   Presentandosi di persona presso :

 - Centro Leonardo Da Vinci : 8370, boulevard Lacordaire (514-955-8370);

Casa d’Italia : 505 rue Jean-Talon Est (514-271-2524);

 - Via internet consultando il sito web della Fondazione Comunitaria Canadese Italiana su  www.fcciq.com

- 30 - 

Informazioni :

514-274-6725 

www.fcciq.com

www.italcongresso.qc.ca



Tag: Comunicati Stampa

Calendario eventi
<< giugno 2019 >>
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6
Collegamenti popolari